Forte passaggio perturbato atteso dalla notte di mercoledì e le prime ore di domani con piogge a carattere temporalesco

A partire dalle prossime ore la depressione raggiungerà il Mar Ligure e la Sardegna per poi raggiungere il resto della penisola italiana nel corso della notte.

Al suo passaggio e con il conseguente ingresso dell’aria fredda sul Mar Tirreno porterà delle precipitazioni a carattere temporalesco di forte intensità.

Sempre da questa sera forti venti meridionali di scirocco caldi e umidi confluiranno in direzione della Toscana e del Lazio, rendendo l’atmosfera altamente instabile per lo sviluppo di sistemi temporaleschi organizzati linearmente che potrebbero determinare piogge abbondanti a carattere di nubifragio, raffiche di vento, rovesci di grandinate e possibili tornado.

Da stasera e le prime ore di domani, giovedì 15 ottobre 2020, il fronte freddo tenderà a muoversi verso Est/Sud-Est transitando sulle zone centro-occidentali italiane Lazio compreso.

Nell’arco della prima parte della giornata di giovedì il sistema frontale proseguirà ulteriormente la sua traiettoria verso Est, raggiungendo la Campania e l’Appennino meridionale, perdendo però parte della sua intensità con fenomeni annessi più disorganizzati.

La stessa aria fredda proveniente dalle regioni artiche causerà un’ulteriore diminuzione delle temperature, con la neve che potrà tornare ad imbiancare lievemente le vette dei nostri Appennini.

Giorgio Rotunno

Classe 1997, studia Meteorologia ed Oceanografia all’Università Parthenope. Da diversi anni si occupa soprattutto di osservare gli eventi temporaleschi che interessano il Lazio, svolgendo diverse attività previsionali. Entra a far parte ufficialmente di Meteo Lazio nel febbraio 2020.

Giorgio Rotunno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.